Vai alla pagina iniziale.
Uno scorcio del Parco botanico San Grato

Uno scorcio del Parco botanico San Grato

Il maestoso San Salvatore sovrasta il Lago Ceresio

Il maestoso San Salvatore sovrasta il Lago Ceresio

Una caratteristica abitazione di Carona

Una caratteristica abitazione di Carona

La chiesa di San Giorgio a Carona

La chiesa di San Giorgio a Carona

La chiesa e il convento di Santa Maria di Torello

La chiesa e il convento di Santa Maria di Torello

Alpe Vicania

Alpe Vicania

Uno dei tanti punti panoramici del San Grato

Uno dei tanti punti panoramici del San Grato

Melide, sulla destra, visto dal San Salvatore

Melide, sulla destra, visto dal San Salvatore

Il maestoso San Salvatore visto dal lago

Il maestoso San Salvatore visto dal lago

Descrizione del percorso

Il tracciato è tutto in salita (323 m di dislivello su 1,8 km di lunghezza) ed è adatto ad escursionisti allenati. Un «sentiero del passato» come viene denominato in quanto, secondo cenni storici, molto frequentato nei secoli. Sentiero storico chiamato pure «sentiero dei morti», non per particolarità legate alla conformazione dello stesso, ma perché in passato i cittadini di Melide lo percorrevano per trasportare i propri defunti fino a Carona, dove aveva luogo il funerale. Gran parte di questa escursione si svolge su di un sentiero sterrato in zona boschiva. Chi è interessato può visitare la «Swissminiatur» di Melide, dove vengono rappresentati, in miniatura, i luoghi più pittoreschi della Svizzera.

Usciti da Carona ci si immette lungo una strada sterrata. Prima di arrivare a Torello, luogo caratterizzato da piccoli pascoli, dalla vecchia masseria, dalla chiesa omonima e che offre una splendida vista sul lago di Lugano, si passa dal Santuario della Madonna d’Ongero che, oltre alla Via Crucis, offre un punto d’osservazione in direzione della Collina d’Oro.

L’escursione prosegue lungo un comodo sentiero che passa attraverso il bosco del Monte Arbòstora; il falso piano rende il tratto tra il Santuario della Madonna d’Ongero e l’alpe particolarmente rilassante. L’Alpe Vicania è una tranquilla zona di pascolo dove si trova l’omonimo ristorante situato in mezzo ad un ampia distesa di prati soleggiati dove pascolano i cavalli, luogo che permette agli escursionisti di rifocillarsi e recuperare le energie grazie all’assoluta quiete. Ci si può sedere sulla terrazza e godere della splendida vista sulla campagna circostante, sedersi all'interno nel portico in pietra e stare come se si fosse in mezzo al verde, o entrare nella grande sala con il camino e sentire la calda atmosfera di un ambiente rustico e raffinato.

Dopo una breve salita si lasciano i prati e ci si inoltra nel bosco seguendo un largo e comodo sentiero con un leggero dislivello che ci permette di raggiungere il Parco botanico San Grato. Lungo il tragitto dall’alpe al parco troviamo un punto panoramico in zona Tenza. Dopo circa un’ora di cammino nel bosco del Monte Arbòstora si giunge infine all’attrattivo parco, dove l’affascinante panorama si estende sino alle vette della catena alpina. Il parco con i suoi 62'000 mq è un vero paradiso per gli amanti della natura: infatti raccoglie la collezione di azalee, rododentri e conifere più ampia per varietà e per quantità della Regione Insubrica. Inoltre sono stati creati ca. 5,5 km di sentieri tematici. Troviamo anche un ottimo ristorante e, per chi è accompagnato da bambini, un parco giochi. Da qui mancano ancora pochi minuti di cammino per raggiungere Carona.

Il tragitto che prosegue da Carona, dopo aver percorso una stradina asfaltata in salita, procede verso Ciona lungo una strada pianeggiante, sterrata e immersa nel bosco. Oltrepassato Ciona si percorre per un breve tratto un’altra strada, dalla quale si dirama un sentiero che porta alla cima del Monte San Salvatore. La vetta del monte dista da Ciona 1,7 km per 270 m di dislivello, il tutto in zona boschiva. Sulla sommità si trova un ristorante per i buongustai, un self-service, entrambi con la propria terrazza panoramica, e un’area per il picnic. Ma il San Salvatore è anche cultura: sono presenti un piccolo museo e una chiesetta, ubicata a 912 m., che dispone di una terrazza sul tetto da cui si può ammirare un incomparabile panorama a 360 gradi. Nel museo si trovano oggetti antichi che ripercorrono la storia dell’Arciconfraternita della Buona Morte; vi è pure uno spazio dedicato a fossili e minerali. Inoltre due sentieri didattici consentono di conoscere le bellezze della flora locale.


Indicazioni

A Melide si arriva utilizzando l’autopostale, il treno oppure il battello; a Carona è in servizio l’autopostale. Dal San Salvatore si può scendere in funicolare in direzione di Paradiso, il servizio è garantito dal mattino alla sera, da marzo a novembre, con corse ogni mezz’ora.


Crea una recensione sul percorso

Quanto saresti stato contento se avessi ricevuto un consiglio o un suggerimento su un percorso o su una zona?

Sii la prima persona che scrive una recensione su questo percorso! La creazione di una recensione richiede 3 minuti e permette di dare un valore a un percorso per aiutare gli altri.



Luoghi situati lungo il percorso: Melide - Carona - Torello - Alpe Vicania - San Grato - Ciona - San Salvatore


Webcams

Indicatori degli ultimi 12 mesi (da November 2017)

2207

Visto da

Visualizzazione degli elenchi (senza cartina geografica) del percorso insieme ad altri
1511

Richiami dei percorsi dettagliati

Visualizzazione di informazioni dettagliate del percorso (ad es. questa pagina)
19

Percorsi eseguiti

Informazioni sul foglio del percorso
47

Informazioni sul dispositivo mobile

Con l'app GPS-Tracks per iPhone o Android

Indice di popolarità

Rispetto a tutti gli altri Escursioni a piedi nella regione Ticino

Cronologia del percorso (B00810)

Prima pubblicazione: Donnerstag, 12. Oktober 2006

Ultimo aggiornamento: Dienstag, 28. Januar 2014

Percorso pubblicato da: Presented by www.luganoturismo.ch

Caratteristiche tour

Distanza: 16.8 km | Tempo richiesto: 6¾ h
Promozione: 1004 m | Discesa: 1004 m
Punto più alto: 882 mslm.

Stampa, dati

Vedere anche

Ente Turistico del Luganese - Riva Albertolli
Casella postale 6080
CH - 6901 Lugano
Tel: +41 (0)58 866 66 00
Fax: +41 (0)58 866 66 09
Internet: www.luganoturismo.ch
E-Mail: info@luganoturismo.ch

Funicolare San Salvatore: www.montesansalvatore.ch
Carona: www.carona.ch
Parco San Grato: »
Alpe Vicania: www.alpe-vicania.ch
Autopostale e treno: www.ffs.ch
Navigazione del Lago di Lugano: www.lakelugano.ch